Osserva la natura e capirai ogni cosa ( Albert Einstein)

Il gatto Toldo

Il gatto Toldo

Una piccola divagazione rispetto agli argomenti di questo Blog, ma raccontare storie come questa non possono che fare piacere.

I gatti sono fra gli animali domestici più amati, ma spesso hanno a che fare con un luogo comune non facile da demolire :“i gatti si affezionano solo alla casa, non alle persone”; non è vero e una conferma in tal senso arriva dal piccolo paese di Montagnana, in provincia di Livorno, Toldo, un micio bianco e grigio, quando aveva tre mesi fu raccolto e adottato, da un uomo dall’animo nobile, Renzo Iozzelli, che purtroppo nel settembre del 2011 se ne è andato per sempre. Da allora Toldo si reca tutti i giorni a far visita alla tomba del suo salvatore e gli porta un donorametti secchi, foglioline e bicchieri di plastica, piccoli omaggi simbolici. Una storia da libro “Cuore”, inverosimile per i più, ma avallata da molte testimonianze, fra le tante, quella della vedova del signor Renzo; il gattino fin dal primo giorno della scomparsa del suo amato padrone ha fatto visita alla sua tomba, nell’occasione portò un rametto di acacia.

Una bellissima storia di una creatura che molti umani considerano solo un “animale”, parola che significa, fra le altre cose,  “dotati di anima”, quella che spesso manca a tanti uomini.

Annunci

Informazioni su amministratore

Campania Felix o Terra dei Fuochi? In bilico fra il Paradiso e l'Inferno nel disinteresse generale - Alla ricerca di vecchie tradizioni ed usanze casertane e campane con divagazioni sul tema.
Questa voce è stata pubblicata in ULTIMISSIME. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...